AutocertificazioneCosa è?
Le autocertificazioni possono essere di due tipi:
" Dichiarazioni sostitutiva di certificazione: è una dichiarazione sottoscritta dal cittadino e serve per comprovare stati, fatti e qualità personali
" Dichiarazioni sostitutiva di atto di notorietà: il dichiarante può attestare stati, fatti o qualità personali relativi ad altri di cui abbia diretta conoscenza.

Esempi:
autocertificazione di:

" Nascita
" Residenza
" Cittadinanza
" Godimento dei diritti Politici
" Esistenza in Vita
" Nascita del figlio
" Morte (decesso di coniuge, ascendente o discendente)
" Iscrizione in albi o elenchi
" Stato di Famiglia
" Titolo di studio
" Qualifica professionale
" Esami sostenuti
" Titolo di specializzazione
" Certificato di Qualifica tecnica
" Titolo di abilitazione
" Titolo di formazione
" Certificato del titolo di aggiornamento
" Situazione reddituale
" Certificazione di assolvimento di specifici obblighi contributivi
" Certificazione della situazione economica
" Possesso e numero di codice fiscale
" Possesso e numero di partita IVA
" Possesso di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria (inerente all'interessato)
" Stato di disoccupazione
" Qualità di pensionato con indicazione della categoria di pensione
" Qualità di studente
" Qualità di casalinga
" Qualità di legale rappresentante di persone fisiche
" Qualità di rappresentante di persone giuridiche
" Qualità di tutore
" Qualità di curatore
" Certificazione di Qualità Simili a tutore e curatore
" altri...

Quando si fa?

Nei rapporti con gli uffici pubblici e i gestori di pubblici servizi, i certificati sono sempre sostituiti dalle autocertificazioni.
Non è possibile fare autocertificazioni di:

" certificati medici, sanitari, veterinari
" certificati di origine e conformità alle norme comunitarie
" brevetti e marchi


Tempistica: al momento

Prezzo: 5 €

Richiedi informazione: inserire link che porta alla posta elettronica